Territorio e dintorni





TUTTA L’ITALIA IN UNA REGIONE : LE MARCHE

Posizione geografica

Le Marche si estendono su una superficie di 9.401 Km² compresa tra gli Appennini, che delimitano la regione ad occidente, e il mare Adriatico che la bagna ad oriente. Il territorio marchigiano è situato tra l’Appennino Umbro-Marchigiano e il Mare Adriatico. Affacciata a Est sul Mare Adriatico, la regione confina a Nord con l’Emilia-Romagna e con la Repubblica di S. Marino, ad Ovest con la Toscana e l’Umbria, a Sud con il Lazio e l’Abruzzo. Il capoluogo regionale è Ancona con 1.543 752 abitanti. Le altre province sono: Pesaro e Urbino, Macerata e Ascoli Piceno. l’entroterra solcata da valli verdi e boscose, dove le attività agricole e forestali, l’artigianato anche artistico, la piccola e la media industria ed il turismo convivono in un ambiente di rara bellezza. la riviera con i suoi centri balneari adagiati su più di 150 km di ampie spiagge sabbiose da Gabicce Mare al promontorio del Monte Conero, ma anche insenature e cale che danno alla costa un aspetto di grande impatto visivo.

L’economia delle Marche

Nell’economia marchigiana grande peso ha una fiorente piccola-media industria ad alta specializzazione. Tra i settori di spicco troviamo: l’industria delle calzature, in numerosi centri delle province di Ascoli Piceno e Macerata, l’industria mobiliera e meccanica pesarese; la grande industria navale di Fano e Ancona; l’industria di elettrodomestici e della carta di Fabriano.
L’agricoltura riveste un ruolo importante nell’economia regionale. Le principali produzioni agricole sono ceriali, girasole, uva, coltivazioni ortive. Tra le attività agricole spiccano poi quelle vitivinicole, soprattutto nel Conero, nella zona di Jesi e in quella di Matelica; tra i vini prodotti spiccano tra l’altro il Rosso Conero ed il Verdicchio. Molto importante é attivita della pesca e numerosi sono i porti atrizzati che presentano notevoli impianti di lavorazione e refrigerazione. Il turismo, in particolare quello balneare è più svilupato. Oltre al turismo balneare le Marche ofrono numerosi itinerari di alto valore storico, culturale, religioso e naturalistico.

Strade principali

Tutta la regione è facilmente raggiungibile dall’aeroporto di Ancona-Falconara o di Rimini. Lungo il litorale corrono le principali arterie stradali: l’autostrada A 14 – Adriatica e la statale 16 – Adriatica, che collegano la regione con l’Emilia Romagna a nord e con l’Abruzzo a sud.